Logo di Qype Iscriviti a Yelp

Qype e Yelp si sono uniti per offrirvi più recensioni, più attività e una community più grande! Continua a leggere.

Recensioni Consigliate

La tua fiducia è la nostra preoccupazione principale, per cui le attività non possono pagarci per alterare le proprie recensioni. Continua a leggere.
  • 5.0 stelle
    15/11/2013
    2 check-in Primo recensore

    Che bello avere a disposizione una biblioteca funzionale, grande e bella al centro della città: è chiamata semplicemente SalaBorsa, e racchiude tutto questo.
    Ci vado spesso per studiare, è un luogo accogliente e silenzioso, molti si ritrovano qui anche solo per leggere dei libri o i giornali che mettono a disposizione!
    Iscriversi gratuitamente per usufruire del prestito libri è facile, grazie ai ragazzi disponibili che lavorano ai vari Help Desk nella sala principale.

    Spesso qui trovo libri in lingua o le letterature che magari non sono disponibili altrove e mi piace il fatto che posso andarli a cercare io stessa, in mezzo a tutti quegli scaffali che profumano di cultura!

    Decisamente una gran bella biblioteca che offre anche eventi e servizi per i ragazzi e gli adolescenti.

  • 4.0 stelle
    9/1/2014
    10 check-in

    Se siete a Bologna non potrete non prendere confidenza con questo posto. Sarà la vostra salvezza. Dedico questa opinione soprattutto a quelli che si trasferiscono a Bologna come studenti fuori sede. Sappiate che Sala Borse vi riempirà le vostre giornate tra libri (per studi e svago), riviste, dvd e cd musicali in prestito avrete un po' di ricchezza culturale tutta gratis. Un bello sgravio sapere che il materiale bibliografico della vostra tesi di laurea lo trovate in biblioteca, ma anche il dvd da guardare sotto le coperte, i cd musicali per un po' di relax e le pagine dei quotidiani del giorno. Motivo per cui imparate per bene come si usa questo luogo, potete risparmiare fino a 100 euro alla settimana (che altrimenti diciamocelo, non avreste speso). E benvenuti nel way of life bolognese, qui nessuno può fare a meno di questo posto, bambini, anziani, professionisti, studenti e immigrati. Preparatevi così a diventare lettori forti, a vedere almeno un paio di dvd alla settimana e a ad ascoltare cd a profusione. Se non siete tesserati alla biblioteca  (che aderisce al circuito della tessera unica delle biblioteche bolognesi) da semplici visitatori potete comunque consultare la sezione delle riviste (basta salire al primo piano) dove avrete accesso sia ai quotidiani che ai periodici italiani e internazionali. Il primo passo per diventare dei patiti di Sala Borsa è il tesseramento: si tratta di una tessera gratuita e illimitata. Possono richiedere  la tessera  tutti i residenti e domiciliati sul territorio nazionale con un documento valido di riconoscimento.Gli utenti che risultano esclusi dal prestito in una o più biblioteche dell'Istituzione non potranno ricevere la tessera unica finché non avranno sanato la loro situazione.
    I non residenti sul territorio nazionale devono compilare  un'autocertificazione in cui venga dichiarato un domicilio sul territorio nazionale avente durata almeno trimestrale.L'iscrizione dei minori di 18 anni comporta la sottoscrizione di una autorizzazione da parte dei genitori. (maggiori informazioni qui: bibliotechebologna.it/do…). Sala Borsa è un luogo moderno: non una biblioteca dove lasciare borse e zaini all'uscita, è una sorta di centro commerciale con scale mobili, punti di ritrovo, scaffali con le ultime novità, sembra quasi di fare shopping, unico scoglio, se cercate un titolo specifico dovrete imparare ad usare il sistema informatico della classificazione Dewey, ma è facile!
    Al pian terreno trovate una grande sala con libri di narrativa italiana e straniera dai titoli più commerciali (comprese le piccole case editrici, incredibile!) e le scaffalature dei libri di scienze sociali e lingue (compresi i dizionari) e tanti libri in lingua straniera, nonché c'è una ricca sezione dedicata al fumetto e alle graphic novel, alle materie scientifiche e ai libri di cucina. Al piano interrato c'è un vero e proprio tesoro: i cd musicali e libri di letteratura divisi per nazione, ma anche saggi di arte, pittura, architettura e pianificazione urbanistica. Al primo piano invece trovate le riviste, i dvd (ordinati per il nome del regista) e i libri sul teatro e il cinema, le guide turistiche, le cartine e i libri sulla storia locale mentre, al piano terra appena entrati c'è una sala laterale dedicata ai bambini e ai ragazzi. Mentre all'ultimo piano c'è un posto meno frequentato: è lo urban center della città di Bologna in cui sono esposti i progetti sull'urbanistca della città e in cui si svolgono manifestazioni. LA GIORNATA TIPO A SALA BORSA Le mattine cominciano aspettando l'ora X: le 10 del mattino, orario di apertura di Sala Borsa (che è chiusa solo il lunedì, giorno di sole riconsegne, e la domenica mattina). Perché la gente si accalca in questo modo sui gradoni davanti a piazza Nettuno? Generalmente per essere in pole position per mettere le mani sui quotidiani per primi salendo al primo piano: sono sempre occupati e ci si sfida per leggerli per prima. Ma se a questa frenesia preferite qualcosa di più tranquillo, godetevela con calma: all'entrata trovate flyers sui maggiori eventi in città (come il programma mensile della Cineteca Comunale). Per i prestiti in Sala Borsa portatevi una borsa - shopper di stoffa, una manna dal cielo per le magnifiche 10 cose che potete prendere in prestito in una volta sola. Funziona così, al massimo potete prendere in prestito 10 cose contemporaneamente: 30 giorni per tutti i libri, 7 giorni per CD e DVD. Basta gironzolare per tutta la biblioteca e poi passare alla 'cassa' del desk di accettazione.Bella, bellissima, stratosferica, eppure quando ci fate l'abitudine cos'è che non vi piace più? Troppo rumorosa essendo il luogo dove tutti si incontrano. Se vi mettete a studiare lì, magari al primo piano sentirete tutti i rumori dei codici a barre sparati dal desk accettazione e allora meglio riscoprire le fornite biblioteche che ha ogni quartiere della città (con la tessera unica non avrete problemi!)

    • Utente Qype HoneyV…
    • Bologna
    • 55 amici
    • 158 recensioni
    5.0 stelle
    17/7/2010

    Biblioteca pubblica molto amata dai bolognesi in pienissimo centro all'interno di Palazzo d'Accursio. E' la biblioteca più grande della città, l'accesso è libero e l'utilizzo dei servizi (prestito, ascolto, visione, internet) è accessibile a chi è iscritto alla biblioteca. L'iscrizione è gratuita.
    Alla biblioteca si accede da Piazza Nettuno, ad accogliervi c'è un bellissimo pavimento trasparente che lascia vedere i resti di una basilica civile dell'antica Bononia (fine II - inizio I secolo a.C.). La biblioteca è articolata su tre piani: al piano terra in piazza coperta si può effettuare il prestito e la restituzione, c'è la biblioteca per i bambini piccoli, sala computer e un bar pasticceria Laganà; dal piano terra si accede al piano interrato che comprende la Biblioteca dei ragazzi, l'auditorium dove sono organizzati parecchi eventi, e le scuderie cioè parte della biblioteca dove c'è la sezione di letteratura, arte, religione, musica. Il primo piano invece è dedicato prevalentemente alla consultazione di giornali, riviste, dvd (ci sono i lettori dvd). Inoltre c'è tutta un'ala laterale del piano dedicata alla studio con vari tavoli dotati di spine per la corrente (per i pc).
    Il palazzo comprende anche un secondo piano che però non ha a che fare con i libri, dove c'è l'Urban Center: il luogo dove i bolognesi possono tenersi aggiornati sui progetti che riguardano la città.
    Il catalogo della biblioteca è vastissimo e anche consultabile sul sito.
    Vi consiglio quando entrate oltre di guardare in basso anche in alto per ammirare i begli affreschi del soffitto che è testimone di una delle tante funzioni che ha avuto la Salaborsa: la sua funzione di centro economico della città nell'ottocento, infatti dipinte ci sono tante api (simbolo di laboriosità e successo economico).

Pagina 1 di 1