Logo di Qype Iscriviti a Yelp

Qype e Yelp si sono uniti per offrirvi più recensioni, più attività e una community più grande! Continua a leggere.

Mappa
Modifica

Recensioni Consigliate

La tua fiducia è la nostra preoccupazione principale, per cui le attività non possono pagarci per alterare le proprie recensioni. Continua a leggere.
  • 3.0 stelle
    18/3/2013
    Elencato in Yelp 100 challenge

    A due passi dalla Senna, in rue Dauphine c'è il Cavern Club, nome che rimanda inevitabilmente allo storico locale di Liverpool che diede vita ai Beatles, ma che non ha nulla a che vedere con quello. Le Cavern Club di Parigi è un locale stretto e buio, una vera e propria caverna che, come molti altri posti in città, è minuscolo al piano superiore, ci sono delle scale che scendono giù ed hanno il potere di illuderti che la situazione cambierà e ci sarà più ossigeno e invece no. Ti ritrovi incastrato tra altre persone, tra il bancone e un gruppo che suona. Ma organizza tantissime serate all'insegna della musica live, è un luogo d'incontro per musicisti interessanti e per appassionati di musica.
    Nonostante l'ampiezza del locale, ho trascorso una serata molto piacevole, merito di una bravissima band che ha regalato cover di pezzi più o meno rock: la vocalist aveva una splendida voce e la capacità di intrattenere il pubblico che spesso non si trova all'interno di questi gruppi annoiati che quasi suonano per inerzia; ma in questo caso hanno cantato quasi tutti e tutti davvero molto bene, si sono divertiti insieme al loro pubblico. Quando si tratta di musica live e soprattutto di rock, io non posso mancare.
    La pecca de Le Cavern Club è sicuramente il bar: un cocktail costa 10 € (!), ma qualunque cosa tu chieda, risulterà essere analcolica. Da questo punto di vista, sembra proprio che il personale non sia nè generoso nè equilibrato, tanto che ti ritrovi con una Piña Colada che sa solo di ananas e vagamente di latte di cocco. Per distrarti da questo piccolo inconveniente, tra l'altro nemmeno economico, il rock è assolutamente necessario.

Pagina 1 di 1