• 4.0 stelle
    22/1/2014

    Locale storico, a pochi passi dall'isola pedonale del pigneto.
    Necci è ormai una istituzione nel quartiere e, devo dire, che so merita questa buona fama.
    Il posto è carinissimo, con un ampio giardino e l'interno arredato in stile vintage. L'inverno mettono delle
    stufette fuori in modo che si possa stare anche all'esterno senza problemi.
    La colazione è il punto forte, mentre invece l'aperitivo non è dei migliori: prezzi troppo alti e poco cibo a disposizione.
    Purtroppo non c'è il servizio al tavolo, quindi nella maggior parte dei casi si è costretti a camminare con tazze e tazzine in mano, e la cosa non è delle più semplici, soprattutto se si è preso in tavolo all'esterno.

  • 3.0 stelle
    1/12/2013
    2 check-in qui

    Locale storico del quartiere Pigneto che è diventato un luogo d'incontro soprattutto di domenica. Lo spazio fuori è molto bello, ben strutturato con dei giochi anche per i bambini. È possibile essere accompagnati dal proprio cane, e per chi scrive questa è un'annotazione positiva. Il laboratorio è proprio sul lato opposto della strada rispetto all'entrata. Il pane è molto buono e ben lievitato, infatti si digerisce facilmente.
    Per la cena e il pranzo la scelta è tra poche portate, ma tutte ben impiattate e squisite.
    Poca scelta per il tè, e soprattutto tristissime le mugs comprate all'Ikea. In uno spazio che punta molto sul design accurato e retrò stonano proprio delle tazze così comuni.
    Nota dolente è la scortesia dei camerieri. Cambiano spesso, ma sembra che li scelgano apposta poco affabili.
    Se siete golosi io consiglio la cheesecake, ma in generale i dolci sono tutti ottimi.

  • 4.0 stelle
    18/3/2014

    Bel posto adatto per tutte le occasioni: colazione, pranzo, aperitivo, cena, caffè/bevuta con amici o appuntamento di lavoro. Da Necci, storico bar nel quartiere del Pigneto, ci si sente a casa.

  • 2.0 stelle
    11/7/2013

    Un posto in cui la bontà del cibo è pari solo alla scortesia dei camerieri - e quegli strascinati broccoli e salsiccia erano DE-LI-ZIO-SI!

    ***

    Siamo stati da Necci per l'aperitivo con un gruppo di circa 20 amici. I camerieri ci hanno fatto accomodare, hanno preso le ordinazioni, ma al momento di portare da bere ci hanno gentilmente comunicato che il cibo dell'aperitivo era praticamente finito! D'oh!

    Eravamo divisi in 2 tavoli separati e ci hanno portato un solo vassoio di paninetti di pizza bianca mezzi secchi; quando dall'altro tavolo una mia amica ha chiesto spiegazioni, il cameriere ha risposto che potevano alzarsi e avvicinarsi al nostro tavolo per mangiare (!!!).

    Eravamo ancora molto affamati così abbiamo ordinato gli strascinati dal menù della ristorazione. La pasta era ottima, ma il servizio, di nuovo, lasciava molto a desiderare: abbiamo dovuto apparecchiare con piatti e posate da soli, così come avevamo dovuto passarci i drink dell'aperitivo da un capo all'altro del tavolo.

    Insomma: ottimo cibo, location molto graziosa, servizio scarso.
    Il mio consiglio è di non andarci in gruppo.

    Resta da provare la colazione, che a quanto pare dalle recensioni qui su Yelp è qualcosa di esplosivo!

  • 3.0 stelle
    8/4/2013
    1 check-in qui
    Elencato in Yelp 100 Challenge

    Ok è il bar più conosciuto del Pigneto, era frequentato da Pasolini e da altri intellettuali tanti anni fa. Oggi è carino, molto accogliente con la parte aperta piena di tavolini e dislivelli.
    A volte ci si accomoda al tavolo con altri senza problemi se non ci sono posti.

    L'aperitivo (noi abbiamo preso vino e birra, non so se vale lo stesso per i cocktail) costa 5 euro a testa e comprende un piattino di pizza e focacce varie. Non economicissimo secondo me.

    Resta comunque il punto di riferimento tappa obbligatoria per chi si voglia mettere alla scoperta del quartiere Pigneto. Durante la bella stagione come dicevo ancora più piacevole per lo spazio esterno.

    Ambiente gradevole, clientela "teatrale" (ci ho visto molti attori, poco famosi, ma comunque attori).

  • 3.0 stelle
    3/4/2013

    Questo locale storico era frequentato da Pasolini e con il tempo ha aumentato il suo fascino.  Vuoi per lo stile retrò degli interni molto colorati ( da visitare il bagno, davvero particolare), aggiungici un giardino esterno pieno di tavolini che a volte si trasforma in un mercatino vintage, senza dimenticare che nasce come famosa pasticceria dunque i dolci sono ottimi... Insomma, Necci è un locale famoso dove bisogna andare almeno una volta.

    Ma io non andrei oltre. Personalmente non rientra nei miei locali preferiti, anzi, se posso lo evito accuratamente. Ci vado, ahimè, quando sono gli altri a proporlo e cerco di domare il piccolo dittatore che è in me. Eh si, pare bisogna lasciar decidere anche gli altri, ogni tanto, su dove andare. Lo ammetto, è una bella seccatura.

    I motivi per cui non amo questo locale sono due: prezzi alti e camerieri scortesi.

    Ma analizziamo più a fondo il mio disappunto. I prezzi alti posso accettarli, se accompagnati da qualità e cortesia. La qualità c'è assolutamente, è tutto ottimo ( si pranza anche, ma guai se capiti verso le 2 per un caffè. Ti cacciano via manco avessi la lebbra perché non stai pranzando), ma la cortesia scarseggia. Anzi, dopo le numerose volte che ci sono stata, ormai riconosco i camerieri e penso gli facciano un corso apposito per avere la faccia schifata a comando. Inoltre gli ordini li prendono a mente, forse perché sono troppo fighi per scriverli su carta e penna. Così puntualmente dimenticano o sbagliano almeno una ordinazione.

    Bevi questo calice amaro

    L'ultima volta sono andata con una coppia di amici che non conoscevano il posto e hanno insistito per andarci. Sarà stato il buon umore, l'amore nell'aria o un guizzo di curiosità, sta di fatto che i fidanzatini ignari hanno voluto ordinare una bevanda che non avevano mai assaggiato: il Pastis.

    Mai l'avessero fatto! La cameriera, sempre con lo sguardo che dice " io so io e voi non siete un cazzo", ha portato un bicchiere con un liquido bianchiccio, una bottiglia d'acqua ( senza bicchieri) e del ghiaccio. I poveretti, dopo aver assaggiato il contenuto del bicchiere, sono stati assaliti da un dubbio: che si dovesse versare l'acqua nel bicchiere? Altrimenti perché non portare dei bicchieri per l'acqua.

    Ed ecco il piccolo dittatore che vive in me si rianima e preso da una botta di furbizia, o semplice istinto di sopravvivenza, gli suggerisce di essere smart e utilizzare lo smart phone e controllare su google ma, per l'amor del cielo, NON  CHIEDETELO ALLA CAMERIERA!

    Niente, i due fidanzatini suicidi ( da oggi ribattezzati Romeo & Giulietta) hanno chiamato la cameriera e chiesto cortesemente come funzionava, se bisognava diluire il Pastis con l'acqua.

    Apriti cielo! La cameriera ci ha fulminato con uno sguardo paragonabile solo a quello di Hitler che fissa un ebreo, e con un tono tra il sarcastico e l'infastidito ci ha risposto "certo, è ovvio".

    Mai calice fu più amaro.

  • 3.0 stelle
    11/8/2012
    4 check-in qui

    il vero vantaggio di Necci, a mio avviso, è che puoi andarci a qualsiasi ora: va bene per la colazione con cappuccino e cornetto, per il caffè di metà mattinata, per il pranzo, per il tè del pomeriggio, per l'aperitivo, per la cena, e anche per il drink della notte... l'ambiente è carino, ci si può sedere sia dentro che fuori, ed il mood generale è certamente positivo.

    Nota dolente? il servizio. Veramente scandaloso.

    ci sono, spesso e volentieri, attese infinite per farsi portare il menu, per essere serviti, e pure per farsi portare il conto.

    Tra l'altro, a dispetto del costo medio che non è certamente quello di una trattoria, il personale non è particolarmente gentile nè attento alle esigenze della clientela.

  • 4.0 stelle
    10/2/2012

    Trovo che i posti che raccontano storie abbiano un non so che di affascinante, non sono solo luoghi, sono "lo spazio" per cui passa il cambiamento.

    Necci è indubbiamente uno di quei posti con memoria! Situato nel cuore di quello che oggi è uno dei quartieri della movida romana, è l'emblema di come il Pigneto sia passato dall'essere considerato uno dei quartieri più pericolosi di Roma, a uno dei più ricercati!

    Necci è lì da sempre, da quando Il Pigneto veniva bombardato come tutti i quartieri popolari di Roma. Pasolini, che amava le borgate, lo scelse come set per alcune scene di Accattone, e qualche anno prima che arrivasse la nuova gestione, i ragazzi di periferia, diventati ormai adulti,  erano ancora lì a giocare a carte.

    Posso dire che Necci rappresenti la storia di una borgata che ha scelto di  cambiare la propria condizione. Come il Pigneto, Necci è passato dall'essere pericoloso all'essere chic.

    La colazione è buonissima, potrete scegliere se farla salata o dolce; per gli amanti del dolce è importante sapere che i cornetti ricordano i croissant francesi in tutto e per tutto. Le torte sono fantastiche, non le ho ancora provate tutte, ma sicuramente posso consigliarvi già il cheesecake e una variante di saker tutta loro.

    La cosa in assoluto che più amo di Necci è il pane! Fanno e vendono un pane  che non ha eguali, vi consiglio di provarlo!

    E' un ristorante, quindi potrete pranzare e cenare, ma anche fare solo l'aperitivo (per cena e pranzo meglio prenotare!)
    Se siete liberi professionisti che lavorano da casa, potete scegliere di farvi un giro e lavorare da Necci, usando il  wifi messo a disposizione dal locale.

  • 4.0 stelle
    10/1/2013
    2 check-in qui

    La domenica mattina tutto il quartiere si raduna qui creando una fila chilometrica per fare colazione, ciò dimostra che Necci è un'istituzione al Pigneto ed il binomio qualità/location è probabilmente l'arma vincente.
    Nonostante sia circondato da abitazioni un pò "malandate" Necci si presenta bene con un ampio giardino esterno dove ci si può sedere su panche di legno nelle stagioni più calde mentre l'interno è più piccolino stile vintage.
    I cornetti sono buonissimi, consiglio quelli con mele e cannella per non parlare degli altri dolci, i cappuccini fatti ad arte sono tra i più buoni che abbia provato. I baristi sono dei veri acrobati, professionali e cordiali.
    Data la grande affluenza sarebbe comodo che offrissero il servizio a tavolo anche per la colazione in modo da evitare tragitti fino al giardino e inutile affluenza davanti al piccolo bancone.
    Sul fronte colazione penso che Necci non abbia concorrenti, mentre per gli apertitivi non mi ha lasciato un bellissimo ricordo prezzi alti e cibo scarso.

  • 4.0 stelle
    11/11/2012

    Mi vergogno un po' a dirlo ma ieri è stata la mia "prima volta" al Necci, nel Pigneto più istituzionale, nonostante le tante raccomandazioni. Ho provato il ristorante accompagnato da altri 3 amici tedeschi, appassionati del buon cibo e della "bella Italia".
    Ebbene, la mia è stata una esperienza positiva sotto tutti i punti di vista: incominciamo dal personale attento, cortese, sorridente e mai sguaiato che asseconda le esigenze dei clienti e che ci ha saputo guidare nelle nostre scelte di menù; il menù è da fargli un monumento perché presenta piatti tradizionali rivisitati e alcuni piatti creativi molto curiosi ma mai temerari; il menù dei vini senza altro interessante e ancor più lo è la cantina, vista la presenza in carta come in cantina di bottiglie di "Teroldego";
    La decorazione del locale è fresca ma accogliente: carinissima la foto dietro la cassa. Deliziosa anche la veranda con delle tavole ben apparecchiate.
    I miei amici sono rimasti veramente impressionati da cotanto rappresentante dell'"italian way of life". Insomma, ho fatto un figurone.

  • 4.0 stelle
    15/4/2010
    Primo recensore

    Pare che la ristrutturazione del post - incendio abbia snaturato un po' quello che un tempo fu il bar di Pasolini.

    Questa è la vox populi, almeno, perchè per quanto mi riguarda ci sono stata solo dopo.

    L'atmosfera che si respira è pop chic con moderzione, i prezzi sostanziosi, la cucina un mix saggiamente calibrato di tradizione e sperimantazione.

    Da provare, sicuramente.
    Per poi decidere.

  • 3.0 stelle
    20/5/2012 Recensione aggiornata
    9 check-in qui

    Le stelline rimangono 3 (tutta colpa del wi-fi che continua a non funzionare), ma nonostante tutto Necci 1924 è bellissimo di prima mattina, per una colazione con un cornetto burroso che più burroso non si può e con un caffè macchiato caldo che più macchiato non si può. Ci sono tornata ieri per incontrare delle amiche e ci siamo accomodate ai tavolini all'esterno, nel sole di una bella mattinata di maggio. Che pace, che serenità. Evviva il cornetto burroso, dunque. (che fa mi scordare del wi-fi, per una volta!) :)

    3.0 stelle
    12/4/2012 Recensione precedente
    Forse avrei dovuto informarmi prima di andare, ma sapevo che qui c'era il wi-fi, così sono andata a… Ulteriori informazioni
    • Utente Qype strega…
    • Nizza, Francia
    • 2 amici
    • 10 recensioni
    4.0 stelle
    20/1/2011

    Un posto dove si mescola gente di ogni tipo ed età in zona Pigneto. L'aperitivo è sempre affollatissimo e ormai insopportabile, meglio la colazione la mattina nel week-end ed il pranzo in mezzo alla settimana. La cucina ha degli spunti interessanti, i dolci meritano un capitolo a parte (ottimi e homemade), così come il pane. A questo proposito ho frequentato da Necci il corso di panificazione urbana, con veramente molta soddisfazione.

    Il giardino è un oasi a volte, un plus davvero gradito. Da provare anche l'omonima gastronomia di fronte al locale. I prezzi non sono economici (4 euro una fetta di cheesecake), ma una visita ogni tanto ci sta.

  • 3.0 stelle
    19/9/2012

    Necci si trova al Pigneto, un quartiere di Roma che negli ultimi anni si sta rivalutando sempre di più e sta diventando luogo di ritrovo per giovani, con vari ristorantini, bar e locali di diverso genere.
    Ho avuto modo di provarlo in un un dopocena estivo. Lo spazio all'aperto è costituito da un grande giardino, molto carino e rilassante. L'ambiente interno invece è più piccolo, ma comunque ben arredato secondo uno stile vintage.
    Avendo già cenato quella sera mi sono limitata a prendere un analcolico da bere, che a dire la verità non era niente di speciale.
    Al momento, mi fermo a tre stelline. Impressioni positive sull'ambiente molto piacevole e servizio tutto sommato non male (i camerieri sono anche abbastanza simpatici); impressioni alquanto deludenti sul drink da bere, vista la scarsa scelta nel menu di cocktail (soprattutto analcolici) e la qualità di quello che ho provato.
    Il locale è comunque conosciuto soprattutto per la colazione e per gli aperitivi. Mi riservo di tornarci in queste occasioni, in modo tale da potergli eventualmente assegnare le due restanti stelline.

  • 5.0 stelle
    7/7/2011

    E' il mio locale preferito per la colazione, quando voglio trattarmi bene e non avere fretta e fare finta di essere un po' a Parigi, un po' a Chicago, un po' a Portland. Perché Necci è così: un posto con tanta storia (è "il bar di Pasolini", che qui al Pigneto ha girato "Accattone"), insieme vintage e molto moderno, bar di quartiere e localino trendy. Un posto fortemente radicato al Pigneto, e però aperto a tutto il resto del mondo. Merito anche di Ben, lo chef.
    Per la colazione, dicevo, è perfetto: ottima la torta di pere, quella al cioccolato e il cheesecake. Ma soprattutto chi come me ama la colazione salata qui trova quel che cerca: c'è anche un'ottima pizza fritta condita con pomodoro fresco e cipolla. Alle 9 del mattino? Ebbene sì!
    Necci 1924 è perfetto anche per la cena e il dopocena. La domenica c'è un bel mercatino di vintage + artigianato. Ah: un altro motivo per cui amo molto Necci è che ogni angolo del locale è una festa per gli occhi!

  • 3.0 stelle
    8/7/2011

    Famoso per essere stato il bar preferito da Pier Paolo Pasolini, quando ancora il Pigneto era una borgata romana. Ora il locale è stato completamente ristrutturato dai suoi nuovi proprietari e la sua trasformazione rispecchia quella del quartiere in cui si trova: lo stile prevalente è quello vintage, molto ricercato e accogliente. La clientela è varia, spesso legata al mondo del cinema e delle arti. Ampio e particolarmente piacevole è il giardino esterno, luogo ideale per le colazioni e i pranzi domenicali, anche invernali. Le torte sono ottime. Sempre di domenica d'estate, il locale offre un ricco aperitivo al costo di dieci euro. Tra una bevanda ed un'altra, ogni prima domenica del mese è possibile ammirare le ultime creazioni dei ragazzi che organizzano il mercatino vintage, il Garage Sale.

    • Utente Qype mademo…
    • Roma
    • 63 amici
    • 97 recensioni
    4.0 stelle
    26/8/2009

    Un tempo il bar amato dal grande Pasolini oggi risulta essere il locale piu' cool del Pigneto. Ai fornelli ci sanno fare e alcune leccornie come la panzanella con le alici marinate e il semifreddo con gli amaretti ti fanno chiudere un occhio sul fatto che cenarci e' un po' costosetto.Ideale per l'aperitivo o la domenica per il brunch.

    • Utente Qype alicei…
    • Roma
    • 52 amici
    • 466 recensioni
    3.0 stelle
    12/2/2011

    Necci è tante cose insieme, ma soprattutto un punto di ritrovo di qualità in uno dei quartieri di Roma che più si sono riqualificati negli ulimi anni. Dal 1924 è passato attarverso varie storie e proprietari ma senza perdere la sua funzione di anima pulsante della zona. E'aperto sempre, per qualsiasi occasione della giornata (colazione, pranzo, brunch, tè, merenda, aperitivo, cena, dopo cena)e serve tutti prodotti biologici e fatti in casa Necci (sono anche in vendita). Da qualche tempo lo chef inglese Ben è il re della cucina. Io ho provato l'aperitivo che per 10 euro era buono anche se non amo gli aperitivi in cui sei servito dal cameriere a cui deve dire "un po'di questo, un po' di quest'altro, no questo no, un altro po' per favore?". Non capisco gli inconvenienti del self service quali sarebbero.
    Mi dicono che la cena è molto cara. Un po' dispiace, soprattutto considerando la natura popolare del quartiere.
    Molto bello il giardino all'esterno, da sfruttare con la bella stagione.

    • Utente Qype giovan…
    • Roma
    • 30 amici
    • 139 recensioni
    4.0 stelle
    22/7/2010

    bere buono, mangiare pure, prezzi cesepostaà.

    ma la mia domanda ora rifugge la contingenza e si eleva a mistica riflessione:

    quanto è cool essere cool ?

    • Utente Qype Ninuzz…
    • Torino
    • 0 amici
    • 2 recensioni
    1.0 stelle
    14/3/2013

    Ho letto del locale sulla guida Lonely Planet dedicata alla
    capitale, ed attratta dal nome Pasolini mi ci sono recata in una domenica di
    marzo per pranzo. Del grande pensatore narratore suo frequentatore purtroppo non
    vi ho trovato nulla, se non un ritrattino in stile Warhol appeso a una parete
    secondaria poco visibile e comunque rifilata, non come la foto del gestore
    insieme a Grillo che invece trionfa gigante dietro la cassa. Al nostro arrivo
    non ci ha considerato nessuno, ho chiesto se potevo accomodarmi a qualche
    tavolo e una volta seduti nessuno del locale che ci chiedesse nulla, e zero menu
    sul tavolo o alle pareti (anche se poi lo si legge sul sito web). E già, perché
    i camerieri che circolano non prendono prenotazioni: devi recarti tu al banco
    interno, e una volta scelto fra le cibarie da gastronomia ivi esposte, devi
    essere tu a braccare l'attenzione di qualcuno sempre molto impegnato dietro al
    bancone per chiedergli se ti può sporgere il piatto prescelto, e se lo puoi
    pagare! Nessuno ti domanda se vuoi accompagnare il cibo a qualche bibita,
    problemi dell'ugola dell'avventore! Credo inoltre, perché non era scritto da
    nessuna parte e nessuno ci ha resi edotti di ciò neppure a mezzo tradizione
    orale io l'ho immaginato vedendo arrivare gente che diceva che per mangiare
    alcuni piatti voleva accomodarsi all'uopo a tavoli speciali, che a una certa
    ora scatti un'opzione pranzo di qualche tipo, che io non sono riuscita a
    cogliere perché ne ero ignara e sazia dei piatti stile "take-away" presi nell'attesa.
    I luoghi saranno anche quelli pasoliniani, ma lo scrittore precursore viene tristemente
    utilizzato come specchietto per le allodole per un locale oggi trendy e
    preoccupato più del rimanere fashion che di preservare l'autenticità di cibo, posti,
    tempi e stile dell'amato Pier Paolo che temo/spero si stia rivoltando nella
    tomba pensando a questo posto e al suo utilizzo. SERVIZIO: SCADENTE   CIBO:DOZZINALE.

  • 5.0 stelle
    7/7/2011

    Necci 1924 è il paradigma della trasformazione del Pigneto. Nessun altro  bar del quartiere può spiegare meglio la metamorfosi del quartiere. Il Necci era il classico bar d'angolo e latteria con una gloriosa storia alle spalle. Il nuovo proprietario lo ha rispettosamente e coscientemente rilevato e trasformato. Oltre all'aperitivo, è stato uno dei primi, sfruttando il bel cortile, a inaugurare la formula aperitivo più mercatino della domenica. Ha introdotto poi l'idea di vendere i prodotti che si consumano all'interno del bar-ristorante, rilanciando così bevande e alimenti provenienti da piccole industrie italiane. Perché tutto ciò che viene preparato in cucina, è fatto con prodotti bio e provenienti per lo più dal Lazio, con la precisa idea guida di far rinascere sapori della cucina romana. Un'idea azzeccatissima e riuscita, anche un frequentatore di ristoranti romani rimarrà piacevolmente sorpreso dalla varietà (e dalla bontà) dei piatti, piatti allo stesso tempo tradizionali e ricercati (a me ha colpito particolarmente una un puré di fave con misticanza di erbe). Perfetto anche per la colazione e l'aperitivo, così perfetto da essere sempre affollatissimo, quindi prenotare...

    • Utente Qype willia…
    • Roma
    • 12 amici
    • 22 recensioni
    4.0 stelle
    11/10/2010

    a due passi da casa mia, la colazione o l'aperitivo sono d'obbligo ;)) carino, e poi l'albero è favoloso...

    • Utente Qype StyleC…
    • Milano
    • 19 amici
    • 44 recensioni
    4.0 stelle
    23/12/2010

    sicuramente il posto in cui mi rifugio più volentieri al pigneto. esteticamente è stupendo, una sorta di locus amoenus tranquillo e relativamente silenzioso nel caos di Roma. adoro l'arredamento degli interni, ma il giardinetto fuori con i tavolini è imbattibile, infatti mi troverete seduta fuori in qualsiasi stagione e con qualsiasi condizione atmosferica! il ristorante devo dire che non è male, ma sicuramente per lo stesso prezzo si può mangiare molto meglio altrove. la cosa più bella al Necci è la colazione la domenica mattina, con torte (superba la sacher), croissant per tutti i gusti, e non solo, e le merende (fantastiche le pizzottelle con pachino e mozzarella!). tutte le prelibatezze sono artigianali, fatte al laboratorio Necci lì davanti. ovviamente non si può dire che sia economico (una fetta di torta 3 euri), però si può fare, perchè per prendersi un'oretta di pausa per staccarsi dalla baraonda metropolitana è il posto ideale. inoltre fanno anche dei mercatini e dei corsi (2 mesetti fa hanno organizzato un corso per imparare a fare il pane con il lievito madre che ha avuto un gran successo).
    è veramente un bel posto.

    • Utente Qype waggl…
    • Roma
    • 9 amici
    • 5 recensioni
    4.0 stelle
    21/7/2010

    carino per l'aperitivo, ma spettacolare per la colazione del fine settimana

Pagina 1 di 1