Recensioni Consigliate

La tua fiducia è la nostra preoccupazione principale, per cui le attività non possono pagarci per alterare le proprie recensioni. Continua a leggere.
  • 5.0 stelle
    28/4/2014

    Decisamente uno dei tanti orgogli della nostra regione! E' stata una bella esperienza visitare gli scavi di Ercolano che, seppur meno famosa e più piccola di Pompei, vanta sicuramente una conservazione migliore. Per una volta lascerò che siano le fotografie a parlare! Mi limiterò ad augurarvi buon viaggio, in questo interessante e meraviglioso tuffo nel passato!

  • 4.0 stelle
    1/4/2014

    In Campania c'è un patrimonio storico culturale immenso, ma non sempre conosciuto e promosso adeguatamente. Gli scavi di Ercolano a differenza  di quelli di Pompei si sviluppano su un'aria più ridotta e, ahimè, sono ben tenuti in quanto sono finanziati dall'americano Packard che al momento finanzia i lavori alla vicina Villa dei Papiri . Per visitare l'area archeologica basta  un' oretta.  Qui ci sono   soprattutto domus e botteghe, ma non mancano le tipiche terme romane. Da ammirare i mosaici e gli affreschi di alcune domus

  • 5.0 stelle
    22/11/2012

    Gli scavi di Ercolano, con quelli di Pompei e Oplontis, sono patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Questi di Ercolano sono sicuramente più piccoli in dimensioni rispetto a quelli di Pompei, ma non per questo meno importanti, anzi a mio parere sono molto più interessanti (e soprattutto non se ne cadono a pezzi!). La città di Ercolano venne seppellita dalle ceneri -e altri materiali eruttivi- dell'eruzione del 79 d.C.i materiali si sono poi solidificati in uno strato che ha permesso la conservazione di materiali delicati, come i legni strutturali, i papiri o gli alimenti. Molto particolari sono anche i corpi ritrovati. Bellissimi gli affreschi delle ville. Ma ci sarebbe troppo da raccontare, il mio consiglio è di visitarli e di prendere l'audioguida. Il servizio costa 6,50 €; due o più audioguide costano 5 euro cad. Per i ragazzi c'è uno sconto, oltre che sull'ingresso, anche sull'audioguida.
    Il modo più semplice per raggiungere gli scavi è in circumvesuviana, scendendo alla fermata Ercolano Scavi.

  • 5.0 stelle
    18/11/2012

    Sono di parte. Decisamente di parte. Più di parte che non si può. Da ercolanese doc, gli Scavi sono il mio orgoglio. Questo parco archeologico è diverso (e più bello) da quello più famoso di Pompei. Certo la città portata alla luce è più piccola, ma conservata meglio. Innanzitutto per i finanziamenti del magnete dell'informatica Packard e poi per dei fattori naturali. Qui le abitazioni dell'antica Herculaneum sono conservate meglio - molte hanno ancora i tetti -  perché insieme della cenere, dei lapilli e del magma venuti giù dalla terribile eruzione del 49 d.C. è arrivata la sabbia del maremoto che ha riempito le case e ha impedito che crollassero con il peso dei materiali dell'eruzione. Herculaneum si distingue da Pompei, inoltre, perché la città era abitata da patrizi romani in vacanza. Era un po' come Amalfi. Qui, inoltre, sorge l'importante biblioteca la Villa dei Papiri, dove sono stati ritrovati anche testi di filosofia epicurea. Questa parte però non è ancora visitabile e in buona parte sorge al di sotto delle abitazioni moderne.
    Per quanto riguarda i prezzi :

    - Biglietto singolo della validità di un giorno: intero 11 euro; ridotto 5,50 euro.
    - Biglietto cumulativo con accesso a 5 siti (Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia, Boscoreale) della validità di tre giorni: intero 20 euro; ridotto 10 euro.

    Gli orari:
    8.30-19.30 (aprile-ottobre: ultimo ingresso ore 18.00);
    8.30-17.00 (novembre-marzo: ultimo ingresso alle 15.30).

  • 4.0 stelle
    28/11/2012

    La Campania nasconde moltissime meraviglie. Siamo stati una terra di passaggio, dove popoli di diverse etnie lasciavano qualcosa di impalpabile, intangibile, ma molto molto forte.
    E gli scavi di Ercolano sono la dimostrazione di questo passato. Io sono uno dei pochi fortunati che ha avuto la possibilità di andare a visitare anche le zone che di solito vengono interdette al pubblico (bella la facoltà di geologia, da questo punton di vista).
    Seppellita dall'eruzione del 79, la città di Herculaneum, meta turistica dei ricchi dell'epoca, e stata seppellita da uno strato di lava che la preservata per tantissimo tempo.
    Per un periodo gli scavi di Ercolano stavano perdendo il loro valore storico, a causa della noncuranza delle istituzioni cittadine, regionali e nazionale. Fortunatamente, diventando patrimonio dell'unesco e grazie ai contributi della Packard continua ad essere uno dei reperti storici più belli d'Italia.

    • Utente Qype lafogl…
    • Ercolano, Napoli
    • 2 amici
    • 13 recensioni
    5.0 stelle
    11/2/2010

    Interessantissimi e molto ben conservati, sono assolutamente da visitare se si è amanti di architettura e archeologia. E'molto suggestivo perdersi nell'intricato impianto di cardi e decumani, passeggiare tra quelle che un tempo erano negozi e botteghe, visitare le "ville" ossia le case patrizie. Da vedere sono anche le terme con la successione di ambienti caldi e freddi organizzati come veri e propri centri del benessere. I numerosi affreschi e mosaici lasciano immaginare la antica bellezza di quei luoghi ma per una ricostruzione più realistica si consiglia la visita al MAV

Pagina 1 di 1